Simone, da sempre “Capex”, classe 1973, inizia ad interessarsi al tatuaggio nel 1989, quando decide di tatuarsi da solo con mezzi improvvisati.

Quasi per gioco, dopo aver ricevuto il primo tatuaggio da un amico nel 1990, arriva a tatuare nel 1991 amici con mezzi artigianali manuali e decide di intraprendere l’allora difficile strada dell’acquisto dei primi strumenti. Dopo esperimenti, macchinette autocostruite e un costante aumento della richiesta, Capex arriva, alla metà degli anni ‘90, ad organizzare una “stanza-studio” in casa fino all’apertura di un suo studio professionale.

E’ da considerare un vero e proprio autodidatta, non avendo mai lavorato come apprendista in un tattoo studio e si è spianato la strada da solo frequentando conventions, viaggiando in molte parti del mondo, facendosi tatuare e imparando il mestiere da vero artigiano.

Tra i numerosi pezzi sul proprio corpo, orgogliosamente portati indistintamente dall’autore o dalla qualità, oltre a quelli fatti da solo e da amici, ci sono anche opere di artisti come Marco Pisa, Horiyoshi III, Brad Fink e molti altri.

Capex è un tatuatore professionista, proprietario del “Great Seal Tattoo Lodge” di Montecatini Terme (Toscana) e lavora in tattoo convention in Italia ed all’estero, oltre a lavorare come ospite anche in studi europei e americani.

capex